IGIENE DENTALE NEL CANE E NEL GATTO: NON SOLO UN PROBLEMA DI ALITOSI

Nel cane e nel gatto l’alitosi (alito maleodorante) è un problema molto diffuso e potrebbe essere indicativo di una cattiva condizione di salute del cavo orale.
I nostri animali iniziano ad avere problemi dentali e gengivali a partire dai 3 anni di età e ,tra i cani, le razze più predisposte sono quelle Toy o di piccola taglia.
La prevalenza di questi problemi aumenta con l’età. Purtroppo solo 1/3 degli animali affetti da malattie infiammatorie del cavo orale riceve le cure opportune, e, se non trattati, sono destinati a sviluppare parodontopatia ,gengivite e perdita di denti.
La diffusione batterica che avviene a causa di placca, tartaro e gengive infiammate può causare danni a cuore, polmoni ed ad altri importanti organi generando così danni sistemici di difficile gestione.
Continua a leggere

LA MIOCARDIOPATIA IPERTROFICA DEL GATTO

La patologia cardiaca più diffusa nella specie felina è la CMPI e sebbene sia relativamente comune e per questo sia continuamente studiata nulla ancora di veramente certo si conosce riguardo le cause.
Questa patologia determina un ostacolo al riempimento del cuore per cui anche la gittata cardiaca conseguente è ridotta e così si ha un deficit nella circolazione del sangue.

Continua a leggere

L’IMPORTANZA DELLA PROFILASSI VACCINALE NEI NOSTRI ANIMALI

Giulietta è una gattina molto buona di 6 mesi, proveniente da un gattile, non vaccinata e non ancora sterilizzata.
I ragazzi che l’hanno temporaneamente accolta in casa (in attesa di trovarle una famiglia adottiva) dopo qualche giorno notavano che la micia aveva difficoltà a stare in piedi.
Visitata nella nostra struttura, a Giulietta veniva riscontrato un forte dolore articolare ad entrambi gli arti posteriori (tarsi): veniva sottoposta ad accertamenti radiografici a seguito dei quali non si evidenziavano lesioni ossee e, vista l’assenza di altri segni patologici, veniva dimessa con terapia antinfiammatoria, ipotizzando traumi antecedenti.
Dopo un paio di giorni Giulietta veniva portata nuovamente a visita perché, oltre ad avere ancora dolori articolari, mostrava inappetenza, abbattimento e presentava escoriazioni (ulcere) localizzate nel padiglione auricolare esterno di entrambe le orecchie.

Continua a leggere