BRONCOSCOPIA VETERINARIA

I cani durante la stagione estiva possono inspirare corpi estranei vegetali, tra i più comuni ritroviamo i forasacchi. La sintomatologia è caratteristica e consiste nella comparsa di una tosse improvvisa ed acuta che l’animale non presentava quando è uscito di casa; questa anamnesi è importante per il veterinario in quanto permette di distinguerla dalla tosse per raffreddamento, virale o batterica.

Data l’impossibilità di determinare sempre con sicurezza la presenza del corpo estraneo (in quanto il proprietario può non aver visto il cane inalarlo), di solito si comincia a trattare la tosse mediante terapia antibiotica; se però dopo 7-10 giorni il cane non migliora o abbiamo una recidiva appena si interrompe la terapia, si comincia di eseguire una broncoscopia per verificare l’effettiva presenza del corpo estraneo.

Continua a leggere